Il decalogo del Mystery

Ecco dieci regole da non dimenticare mai nel tuo lavoro di mystery shopper

1    Non rivelare a nessuno dei conoscenti i parametri dei progetti che ti vengono assegnati

Il mondo è piccolo e se applicassimo la regola dei 6 gradi di separazione potresti facilmente rivelarti alla persona che proprio domani dovrai andare a monitorare.

2    La tua identità di mystery non va assolutamente diffusa e comunicata, né sui social né, in generale, a persone estranee al concetto

3    Una visita mystery è un impegno di lavoro serio, che va mantenuto una volta preso

Una visita mystery è molto semplice da fare e ti impegna poco tempo, ed ha una retribuzione stabilita che varia a seconda della difficoltà del lavoro: ti viene comunicato tutto al momento della telefonata iniziale in cui ti descriviamo la dinamica e lo svolgimento del lavoro. Tu puoi accettare o meno di fare questa visita, ma devi essere cosciente che è un lavoro serio e non va preso sottogamba, poiché dei dati utili per l’indagine sul controllo qualità che servirà per il miglioramento generale della professionalità del personale addetto a favore del cliente finale e dello sviluppo generale dell’azienda committente.

4   Se sopraggiunge un impegno imprevisto e non puoi proprio mantenere l’impegno preso, avvisa tempestivamente.

Avvisare per tempo in caso di impossibilità reale a portare a termine l’impegno preso è dimostrazione di serietà. In questo modo darai la possibilità a noi di portare a termine il lavoro dovutamente e darai anche la possibilità ad un’altra persona di fare il lavoro che non puoi fare tu.

5    Work in progress..

6

7

8

9   …

10 Se percepisci indennità statale (cassa integrazione) non ti è fiscalmente possibile partecipare a un progetto di mystery

_________________________________

Il mystery shopper ha un inquadramento come lavoratore occasionale autonomo: la natura di questo tipo di inquadramento prevede che ognuno possa liberamente accettare o rifiutare l’incarico che gli viene proposto, valutandolo in base all’impegno da svolgere e alla retribuzione. Ogni incarico viene pagato diversamente a seconda della complessità del progetto.